Login Area download




Condizioni generali di vendita e fornitura

Nei movimenti d’affari con noi vigono le seguenti condizioni di vendita e fornitura:

 

I. Stipula del contratto

  • Le presenti condizioni generali di vendita e fornitura valgono per tutti i rapporti commerciali, la vendita ed ogni altro negozio giuridico tra noi ed i nostri clienti. Le nostre condizioni di vendita e fornitura valgono anche qualora la parte contraente  basi il proprio ordine su condizioni generali proprie, differenti dalle nostre, a cui non ci siamo espressamente opposti. Con il presente documento ci opponiamo espressamente ad un’eventuale controconferma della parte contraente con clausole diverse. Le nostre condizioni di vendita si considerano accettate al più tardi al momento della presa in consegna della merce. Quando le nostre condizioni di vendita sono diventate una volta parte del contratto in un negozio giuridico con una parte contraente, anche tutti i successivi negozi giuridici sono soggetti a queste condizioni senza che si faccia di nuovo espressamente riferimento ad esse.
  • Le nostre offerte non sono impegnative. Tutti gli accordi hanno efficacia solo in seguito alla nostra conferma scritta. Accordi accessori orali non sono per noi vincolanti.
  • Si garantiscono solo le caratteristiche da noi espressamente definite tali nella conferma dell’incarico.
  • Per essere validi, integrazioni o modifiche agli accordi presi devono essere da noi confermati per iscritto.

 

II.  Diritti di proprietà

  • Disegni, descrizioni tecniche, istruzioni d’uso, preventivi di spesa e qualsiasi altro documento devono essere considerati dal cliente segreto d’azienda e rimangono di nostra proprietà. Senza il nostro permesso scritto essi non possono essere copiati, né messi a disposizione di terzi o fatti oggetto di richiesta presso terzi.

 

III. Termini di consegna

  • I termini di consegna nonché qualsiasi altro termine e scadenza sono approssimativi; i termini di consegna non decorrono finché non si sia raggiunto l’accordo su tutti i dettagli dell’ordine o il cliente abbia adempiuto ai suoi obblighi (per esempio fornire documenti). I termini e le scadenze di fornitura si intendono rispettati se da parte nostra è stata dimostrata l’intenzione di effettuare la fornitura entro la loro scadenza, rispettivamente entro la data stabilita.
  • Cause di forza maggiore ed altri avvenimenti non imputabili a noi – nel nostro stabilimento o presso fornitori – come interruzioni de lavoro di qualsiasi genere, difficoltà a reperire il materiale o l’energia, ritardi nei trasporti, scioperi ecc. allungano, rispettivamente prorogano, i termini di fornitura.
  • In caso di ritardo nella consegna da parte nostra, il cliente non ha diritto a risarcimento di alcun genere.

 

IV. Spedizione e rischi merce

  • Anche qualora sia stata concordata la spedizione franco destino, il rischio passa al cliente con la consegna della merce  allo spedizioniere o al trasportatore, e comunque al più tardi quando la merce lascia la nostra azienda. Qualora la spedizione subisca un ritardo per motivi dovuti al cliente, il rischio passa ad esso con la comunicazione che noi siamo pronti per la spedizione. Dopo il passaggio del rischio, le spese di magazzinaggio sono a carico di chi ha effettuato l’ordine.
  • Il tipo di spedizione ed imballaggio è a nostra discrezione.
  • La merce spedita viene assicurata contro eventuali danni dovuti al trasporto solo su espressa richiesta del cliente e a sue spese. In caso di smarrimento della merce o di parti di essa durante il trasporto, il cliente stesso è tenuto a provvedere alle necessarie dichiarazioni dovute all’assicurazione per far valere i propri diritti a carico dell’impresa trasportatrice.
  • Le spese di spedizione (trasporto, imballo, scarico) fino ad un ammontare di 500,00.- Euro netti, IVA esclusa, sono a carico del cliente (salvo diversi accordi).

 

V. Presa in consegna della merce

  • La merce fornita deve essere presa in consegna dal cliente anche qualora presenti difetti non sostanziali.
  • Sono possibili forniture parziali.

 

VI. Prezzi

  • I nostri prezzi si intendono in Euro franco stabilimento o deposito, esclusi l’imballo e le spese accessorie, più l’IVA prevista dalla legge al momento della fornitura. Sono determinanti i prezzi del nostro listino in vigore al momento della fornitura.

 

VII. Condizioni di pagamento

  • Se non concordato diversamente, i pagamenti vanno effettuati senza sconto in data della fattura.
  • È escluso un diritto di ritenzione di pagamenti o merce nonché una compensazione con contropretesa da parte del cliente, a meno che la contropretesa del cliente sia da noi espressamente accettata o sia passata in giudicato.
  • Qualora il cliente sia in ritardo con i pagamenti o questi gli vengano prorogati, è dovuto un interesse di mora, nella misura del tasso bancario di sconto vigente aumentato del 9%, dalla data della scadenza o dell’accettazione della proroga del pagamento.

 

VIII. Riserva di proprietà della merce

  • Ci riserviamo la proprietà di tutta la merce da noi fornita finché il cliente non abbia estinto tutti i debiti, anche insorti successivamente, a prescindere dal motivo giuridico.
  • Il cliente è autorizzato a vendere o installare presso terzi la merce da noi fornita (beni parafernali) soltanto nell’ambito di una regolare attività commerciale.
  • Qualora il prezzo di vendita venga prorogato agli acquirenti, il cliente deve riservarsi nei loro confronti la proprietà della merce venduta alle stesse condizioni a cui noi ci siamo riservati la proprietà della merce al momento della fornitura dei beni parafernali. Senza detta riserva il cliente non è autorizzato a rivendere la merce.
  • Il cliente ci cede già da ora i crediti spettantigli per la rivendita dei beni agli acquirenti.
  • Qualora i beni parafernali vengano installati nella proprietà di terzi (anche nell’ambito di un incarico complessivo), il pagamento della somma dovuta al cliente da terzi è da considerarsi ceduto a noi anticipatamente.
  • Il cliente ha il diritto ed è autorizzato a rivendere o utilizzare altrimenti (per esempio installare nella proprietà di terzi) i beni parafernali soltanto se viene garantito che i relativi crediti passino a noi ai sensi dei due punti precedenti.
  • La cessione dei crediti dovrebbe essere temporaneamente tacita, cioè non dovrebbe essere comunicata agli acquirenti. Il cliente è autorizzato, fino a nuovo ordine, a riscuotere i crediti, ma non ha il diritto i disporne in modo diverso per esempio tramite cessione. Noi abbiamo il diritto di revocare l’autorizzazione a riscuotere i crediti e di riscuoterli noi stessi, tuttavia ci asterremo dal farlo finché il cliente provvederà regolarmente ai pagamenti. Su nostra richiesta il cliente deve avvertire gli acquirenti della cessione. È inoltre tenuto, su nostra richiesta, ad indicare i nomi degli acquirenti e l’ammontare dei crediti ceduti nonché a fornirci tutte le informazioni necessarie per far valere i crediti ceduti.
  • Qualora il valore delle garanzie a nostro favore superi il nostro credito di oltre il 20%, siamo tenuti, su richiesta del cliente, a svincolare garanzie a nostra scelta.
  • Il cliente è inoltre tenuto a comunicarci immediatamente per iscritto eventuali pignoramenti della merce e/o dei crediti ceduti da parte di terzi nonché qualsiasi altra pretesa avanzata da terzi sulla merce. Nel caso di pignoramento deve esserci inviata anche una copia del verbale di pignoramento ed un atto notorio da cui risulti che la riserva di proprietà della merce concordata con le presenti condizioni sussiste ancora e che la merce pignorata è parte della merce soggetta alla riserva di proprietà qui pattuita; qualora vengano pignorati crediti, bisogna attestare che si tratta di crediti derivanti dalla vendita di beni parafernali.
  • Il cliente è obbligato a fornirci in qualsiasi momento, su nostra richiesta, informazioni su dove si trovi la merce fornita con riserva di proprietà e sui crediti derivanti dalla rivendita.

 

IX. Garanzia

  • Garantiamo la nostra merce soltanto se impiegata in condizioni normali. Per condizioni normali si intendono le condizioni d’impiego della merce fornita indicate nei nostri dépliant.
  • Differenze nella merce consentite ai sensi delle norme DIN in materia di riscaldamento, aerazione ed industria sanitaria non costituiscono vizio.
  • In caso di difetti della merce fornita siamo tenuti, a nostra discrezione, alla riparazione o sostituzione con merce uguale o simile. Tutti gli altri diritti spettanti al cliente per difetti della merce fornita o in relazione ad essi per qualsiasi motivo giuridico, in particolare il diritto di sostituzione o riduzione del prezzo, il diritto al risarcimento per mancato adempimento, il diritto all’infrazione positiva sono esclusi.

 

La nostra garanzia non sussiste nei seguenti casi:

 

  1. Il controllo della presenza di difetti viene reso difficile o impedito dal cliente, compresa la mancata restituzione gratuita di pezzi da noi richiesti.
  1. Danni insorti a causa della mancata osservanza delle condizioni d’impiego.
  1. La merce da noi fornita è stata riparata o modificata senza la nostra approvazione scritta.
  1. Non viene inoltrato reclamo scritto con specificazione dei difetti entro i termini di legge a decorrere dall’arrivo della merce.

 

X. Altri diritti di risarcimento

 

  • Richieste di risarcimento di qualsiasi genere e per qualsiasi motivo giuridico sono escluse, a meno che siano dovute a grave incuranza o infrazione premeditata o impegno da parte nostra. In questi casi l’ammontare del risarcimento è pari al valore delle singole merci fornite senza l’IVA prevista dalla legge.

 

XI. Restituzione

 

  • Ritiriamo la merce da noi fornita solo previa consenso scritto. Tutte le relative spese di trasporto e le spese accessorie sono a carico del cliente.
  • È escluso il ritiro di forniture o pezzi speciali. La merce inoltre non viene ritirata qualora sia stata da noi appositamente tagliata o modificata su richiesta del cliente oppure il cliente abbia già iniziato ad impiegarla.

 

XII. Luogo d’adempimento del contratto e foro competente

 

  • Luogo d’adempimento del contratto per tutte le parti contraenti è Gais.

 

  • Per tutti i diritti che vengono fatti valere tramite procedimento d’ingiunzione è competente la Pretura di Brunico.

 

XIII. Carattere vincolante del contratto

  • L’eventuale invalidità di singole clausole del presente contratto non ne compromette la sua complessiva validità. Le clausole eventualmente non valide vengono sostituite dalla regolamentazione legalmente valida che più si avvicina al risultato più conveniente della clausola non valida.

 

ISODOMUS  39030 Gais